La ISO 14067 passa allo stadio DIS

By 19 Giugno 2017Notizie
Si è chiuso venerdì scorso ad Halifax, Canada, l’incontro plenario dell’ISO/TC 207, il Comitato tecnico ISO dedicato alla gestione ambientale.
Centinaia di esperti in rappresentanza di paesi sviluppati e in via di sviluppo si sono avvicendati in decine di gruppi di lavoro dedicati allo sviluppo di norme relative a gestione ambientale, attività di audit, comunicazione ambientale, indicatori ambientali, analisi del ciclo di vita dei prodotti e mitigazione e adattamento al cambiamento climatico.
L’incontro è stata l’occasione del passaggio di consegne alla guida dell’ISO/TC 207 anche se l’avvicendamento formale avverrà solo al termine del 2017.
Il Chair Bob Page (Canada) e il Vice-Chair Haroldo Mattos de Lemos (Brasile), da nove anni riferimento per il Comitato tecnico, hanno passato il testimone nel corso della plenaria finale rispettivamente a Sheila Leggett (Canada) e Daniel Trillos (Colombia).
La revisione della ISO 14067, sotto la guida di Daniele Pernigotti, ha fatto segnare un ulteriore importante passo avanti con la conferma del passaggio da CD a DIS della bozza di norma.
Nelle prossime settimane partirà anche una votazione interna all’SC7 in merito alla possibilità di mantenere delle frasi nel p.to 4 della norma relative alle barriere al commercio. Ciò non sarebbe consentito in accordo alle Direttive ISO, in quanto le norme ISO non possono essere sviluppate per creare delle barriere al commercio, ma alcuni paesi in via di sviluppo particolarmente sensibili all’argomento, hanno chiesto di fare richiesta formale di eccezione all’ISO/TMB.
Da segnalare anche il richiamo dell’ISO Technical Programme Manager all’India nel corso della riunione finale dell’SC7, per l’azione svolta dal CEO del BIS (l’ente di normazione indiano) verso altri paesi in via di sviluppo finalizzata a bloccare lo sviluppo della ISO 14067. Tema che sarà prevedibilmente discusso all’Assemblea generale ISO di settembre.
Il seminario sulla CFP del prossimo 21 giugno, a cui è possibile partecipare anche via streaming, sarà l’occasione per discutere sui cambiamenti più interessanti della norma in fase di sviluppo.

Leave a Reply